Festa di Santa Venera

30 Luglio, 2017

La festa della patrona della cittá si celebra la domenica dell’ultima settimana di luglio nella chiesa di S. Venera. Un “festino” molto atteso nei secoli precedenti, come tramandano i documenti, sia per la fiera, le rappresentazioni teatrali e la corsa dei cavalli, sia per i sorbetti preparati con la neve proveniente dalle niviere di Palazzolo Acreide o Buccheri. Oggi, oltre ai riti liturgici e alla processione con l’argenteo simulacro della Santa, è ancora viva la tradizione del Lunedì di S. Venera. Per l’occasione intere famiglie e gruppi di giovani scinnunu a ‘mmari per trascorrere questo giorno di festa mangiando, tra un bagno e l’altro, la tradizionale pasta a furnu e qualche fetta di fresca anguria, u miluni.

Racchiusa tra il Mar Ionio e i Monti Iblei, la cittadina di Avola, con il suo suggestivo centro storico a pianta esagonale, è conosciuta soprattutto per l’omonimo vitigno e la pregiata mandorla a cui dà il nome. La scoperta delle sue meraviglie non si limita, tuttavia, alle eccellenze enogastronomiche: chiese, monumenti, edifici storici di grande pregio sono solo una parte di ciò che la sua lunga storia ha regalato ad Avola.